Questo sito richiede di avere JavaScript abilitato.

La comunicazione aumentativa nelle condizioni dello spettro autistico. 3732-140829 Ed.2 11 crediti e.c.m 18 Dicembre 2015 Roma Scout Center Largo dello Scoutismo, 1 Roma (Metro Piazza Bologna) Docenti Dott. Francesco Bianco Dott.ssa Flavia Caretto Dott.ssa Anna Maria D’Ettorre Dott. Giovanni Magoni Presentazione OBIETTIVI GENERALI Oggi si assiste a una richiesta di professionalità in continua crescita

La comunicazione aumentativa nelle condizioni dello spettro autistico. 3732-140829 Ed.1 11 crediti e.c.m 5 Dicembre 2015 Circolo Arci – Via Luigi Rizzo, 11 – Napoli Docenti Dott. Francesco Bianco Dott.ssa Flavia Caretto Dott.ssa Anna Maria D’Ettorre Dott. Giovanni Magoni Presentazione OBIETTIVI GENERALI Oggi si assiste a una richiesta di professionalità in continua crescita che vede

Corso per medici, logopedisti, TPNE, psicologi, terapisti occupazionali,educatori professionali, infermieri. 15 Crediti e.c.m. N.EV 93283 20/21 giugno 2014 Provincia di Roma Sala Circolare Via di Villa Pamphili, 84 – Roma Il secondo convegno dedicato alla CAA nell’ adulto vuole essere un’occasione di diffusione dell’ approccio della Comunicazione Aumentativa Alternativa. Questo evento mira a sostenere tutta

Visualizza l’articolo a schermo intero Visualizza l’articolo a schermo intero NAPOLI – «Se non ti serve più, regalalo a noi», è questo il messaggio lanciato da Maurizio Capone in uno spot che invita a donare oggetti di uso comune come tastiere, mouse, giochi e molto altro, all’ausilioteca dell’associazione «Ipertesto». «Un luogo dove questi oggetti –

15 febbraio 2014 Roma Scout Center Largo dello Scautismo, 1 La giornata dedicata a ISAAC ITALY vuole essere un’occasione di diffusione della associazione nazionale facente parte di Isaac International, alla raccolta di iscrizioni e di fondi per permettere il riavvio delle attività di Isaac Italy, il sostegno ad utenti e famiglie, il finanziamento per traduzioni

Padova – Esprimersi con la sola forza del pensiero, un sogno che diventa realtà grazie al lavoro dei ricercatori del Dipartimento di Psicologia generale dell’Università di Padova. Hanno messo a punto un nuovo sistema di Brain-Computer Interface (BCI) per far comunicare i malati di Sla col mondo esterno senza muovere alcun muscolo, nemmeno gli occhi.

Pubblichiamo con molto piacere una intervista costruita come si vede nel filmato con la dott. ssa Brancaccio,  Maurizio e l’ipad. Questa  vuole essere la prima di una serie di testimonianza realizzate da questa persona .  Per questo vi preghiamo , prima di vedere il breve filmato di leggere la storia clinica terapeutica di Maurizio. Non dimentichiamoci

Diverse volte ci troviamo in difficoltà ad usare un tablet e nel caso dell’i-pad per diverse ragioni: La visuale , la velocità di risposta dello strumento e le possibilità elevate di confondersi durante l’uso di una applicazione didattica, specie se usata con un bambino piccolo disattento o con problemi motori. Siccome, specie in terapia, dobbiamo far fronte a molteplici difficoltà,

Purtroppo la SLA può comportare nel tempo una grave compromissione sia della capacità motoria che di quella fono-articolatoria, lasciando però integri (totalmente o parzialmente) i movimenti di sguardo. In alcune di queste situazioni lo sguardo può essere usato come complemento di altre tecniche (ad esempio la scansione) che rivestono un ruolo dominante nel sistema di

Things That Go Together App per ipad

sabato, 19 maggio 2012 by

Questa applicazione la stiamo sperimentando in terapia. Con questa applicazione è possibile inserire immagine fotografiche ; registrare in italiano nomi e frasi di commento, aggiungere associazioni con immagine proprie . Il programma è fatto con una grafica gradevole e chiara. L’utilizzo è facile ed è facile modificare a proprio piacimento il programma è GRATUITO

TOP
Contattaci

Non siamo online al momento, ma puoi mandarci una mail, ti risponderemo il prima possibile.

Domande, richieste o consigli? Siamo qui per risponderti!

Clicca 'INVIO' per chattare